martedì 1 settembre 2015

Preferiti del mese #7

FILM DEL MESE

Honeymoon (2014)

Non mi "intrippavo" con un film del genere da tantissimo tempo. La trama è semplicissima: una coppia innamoratissima (e carinissima, lasciatemelo dire) decide di trascorrere la luna di miele al lago. Fin qui tutto bene. Ma una sera la bella e solare Bea (interpretata da Rose Leslie) dopo un'episodio di sonnambulismo si ritrova nuda e spaventata in mezzo al bosco. Qualcosa è successo ma la realtà va ben oltre l'immaginazione. Il rapporto tra i due coniugi comincia a sgretolarsi. C'è qualcosa che non va in Bea e il marito Paul indaga.
Non vi dico altro perché anche se il finale non è spettacolare ciò che si apprezza di più del film è il simbolismo. Sono sicura che tutto questo film altro non sia che la metafora della gravidanza, di tutti quei cambiamenti che subisce il corpo di una donna. Se pensate soltanto che siamo abituate a perdere sangue regolarmente allora immaginerete che rapporto assai diverso ha una ragazza con le sue membra rispetto ad un uomo. Sì lo so che non ci capite un tubo di quello che sto cercando di dire ma secondo me ci sto andando vicina. Certo c'è l'elemento fantascientifico ed in fondo in alcune locandine potrete vedere Bea che corre inseguita dai rami degli alberi... 
Ma non credo indovinerete mai la causa del repentino cambiamento di carattere della protagonista. Su questo film ci ho pensato tanto. Sto ancora cercando di definire la metafora ma sono sicura che centri qualcosa con quello che ho detto prima. Simbologie a parte il film non è questo granché perché sono i tempi della sceneggiatura ad essere gestiti male. In compenso mi è piaciuta molto la presenza della coppia fotocopia. I due coniugi già dopo averli conosciuti hanno cominciato a farsi delle domande, a mettere in dubbio il loro amore. Secondo me Bea stava già cambiando in quella scena. Treadaway nel ruolo di Paul poi affianca bene la Leslie, sopratutto per un fatto di chimica, anche se lei splende in modo assurdo e domina la scena.
Noterete sicuramente che il film è diviso in due e che il cambiamento (che è la parte più interessante del tutto) della protagonista si accompagna idealmente ad una modifica della cura della persona. La Bea felice che è sé stessa è curata, carina. La Bea dopo l'incidente è rinchiusa in sé stessa quindi non si cura più, perché non le interessa più il suo aspetto. Anche il viso è meno sorridente, aperto. L'interpretazione della Leslie per quanto mi riguarda è eccelsa.
La violenza auto-inflitta nei confronti delle zone erogene turba davvero, ma quelle scene non hanno fatto altro che accrescere la mia teoria iniziale. E' proprio un film al femminile.
Una piccola perla da vedere nel complesso, magari non vi piacerà ma vi farà porre domande scomode.

SERIE DEL MESE (DELL'ANNO, DEL DECENNIO...)

Happyish

Tecnicamente il personaggio principale di questa serie doveva essere interpretato da Philip Seymour Hoffman poi la storia la sapete giusto? 
E quindi si è passati a Steve Coogan che secondo me è bravissimo ed a Kathryn Hahn che è bravissima. Quindi già dagli attori si parte bene. Ma la strada è tutta in salita. Una comedy (mica tanto dopo tutto) cinica, bastarda e con un'ironia nera all'americana. 
Che lavoro fa poi il poveretto? Il pubblicitario, ovvero lavora per satana su sua stessa ammissione. 
Mi ha colpita molto il dialogo (tutti mi hanno colpita!) che fa con un collega sui nuovi "adepti" dell'azienda: tutti giovani e felicissimi di fare quel lavoro, almeno un tempo loro erano sì giovani ma hanno sempre odiato il loro lavoro e non c'era bisogno di sorridere.
Di cosa parla Happyish quindi? Di felicità. Sì paradossalmente l'argomento è quello: trovare la felicità in una vita preconfezionata. Come vede la vita Thom? Malissimo direi. Anche perché la gente che lo attornia rappresenta esattamente quello che lui non vuole essere, un capitalista consumista ipocrita stronzo a(m)mericano. La nuova religione che circola? La apple. I loro idoli? Steve Jobs e il pornodivo James Deen, che appare anche in una puntata, tanto per dire. 
Il livello della serie è eccelso con un taglio cinematografico evidente e perfetto. 
Ci sono tante scene su cui riflettere e su cui ridere di gusto. Per esempio c'è la scena "di liberazione" tutta dedicata a Frozen, che secondo Lee è uno dei film più diseducativi mai visti, secondo solo a Rapunzel. 
Altro dettaglio sui cui mi voglio soffermare è quello del nome delle puntate, vi faccio un esempio Starring Marc Chagall, Abuela and Adolf Hitler. Cioè non cominciate a sentire il sarcasmo che cresce dentro di voi?
Purtroppo la serie è stata cancellata, secondo me perché è qualcosa di davvero creativo e particolare e quindi non adatto a qualunque cristo ecco. Si meritava senza dubbio alcuno tante altre stagioni.
Meravigliosa poi la puntata finale, perché anche se ti senti un'alieno tra le fila di questi robot anche tu hai diritto alla felicità. Se dovessi dargli un voto così su due piedi io gli darei 10 e basta.

FISSE MUSICALI

Fisse musicali altro non è che una playlist mensile in cui raccolgo le migliori scoperte musicali ascoltate durante il mese. La playlist è presente sul mio canale Youtube, dove potete trovare anche le playlist dei mesi passati.
Agosto è il mese dedicato per antonomasia alle spiagge ad alle vacanze perciò ho selezionato tantissime tracce da viaggio e poi tanti graditi ritorni. C'è il nevrotico Kendrick Lamar, un singolo datato dei Massive Attack, FKA Twigs con un suo grande successo, Francesca Michielin con un video ispirato, la definirei la sorpresa italiana. Abbiamo poi Birdy in un duetto invernale molto intenso, oltretutto il video ha un'ambientazione unica. Torna anche Lana Del Rey con questo singolo estivo molto easy. Che altro c'è? Oh Wonder con un pezzo tenerissimo alla Bon Iver ed infine una scoperta fatta grazie a Mr. Robot (al quale dedicherò una mega recensione), ovvero una cover di Where Is My Mind? in una delle scene finali più belle mai viste.
Sotto la playlist:



FOTO DEL MESE

Le foto scattate da me che non ho pubblicato sul blog ma che voglio comunque farvi vedere.




Il vecchio e-reader era morto e quindi...

6 commenti:

  1. Purtroppo film e serie non ho ancora avuto modo di vederle, terrò in considerazione il consiglio.
    Per quanto riguarda la selezione musicale ti faccio un plauso per aver ripescato i Massive Attack, quel pezzo in particolare è una bomba.
    Ottimi anche Birdy+Rhodes, Lana, Oh Wonder e la cover dei Pixies!
    Tra le foto mi piace molto quella con gli ombrelli. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Happyish lo amerai <3

      Quel pezzo dei Massive Attack praticamente mi corteggiava, è davvero rilassante.
      Poi Mr. Robot... Vabbè lo sto amando, non vedo l'ora di vedere l'episodio finale :)

      Quella con gli ombrelli è assurda comunque: ombrelli ad agosto, boh XD

      Elimina
  2. Purtroppo mi manca quasi tutto, anche se il film l'avevo già sentito nominare e, nonostante certe critiche non proprio esaltanti, mi incuriosiva.
    Il singolo di Lana invece mi lascia molto 'meh'. Adoro le sue canzoni ma ultimamente mi sembra si ricicli un po' troppo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ha così tanti singoli Lana tra vecchi, nuovi e unreleased che il riciclo è inevitabile. Dall'album Honeymoon (tra l'altro come il film del mese) sono uscite due canzoni sul canale youtube, tra cui high by the beach. Per me è molto simile a West Coast negli intenti, vuole essere una rilassante e "fumata" canzone da spiaggia <3

      Elimina
  3. Honeymoon lo voglio vedere, fosse solo per la figaggine dei due protagonisti <3
    Grazie come sempre per le succose segnalazioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prego e non farti scappare Happyish che ha purtroppo una sola stagione di 10 episodi ;)

      Elimina