sabato 1 agosto 2015

Preferiti del mese #6

IL FILM DA NON PERDERE

Il segreto del suo volto (2014)

Difficile parlare di questo film ma spero di utilizzare le parole giuste, o almeno quelle che io reputo adatte. La trama si colloca subito dopo la seconda guerra mondiale in una Berlino ancora scossa dalle violenze subite. Nelly (la nostra protagonista) è sopravvissuta al campo di concentramento ma è rimasta gravemente sfigurata. Subisce così un intervento di ricostruzione facciale, subito dopo si mette alla ricerca del marito Johnny. L'uomo però non la riconosce, ma visto che somiglia alla moglie che lui crede defunta le propone di spacciarsi per lei per rivendicare l'eredità. Nelly accetta e a questo punto meglio fermarsi.
Sinceramente non l'ho trovato lento o noioso. Ma a quanto pare sono stata una delle poche perché l'orribile chat di My Movies mi ha fatto scoprire gusti molto diversi dai miei, addirittura qualcuno si è spinto fino alla definizione di mattone (e dire che dura a malapena un'ora e mezza!). Ho adorato le scenografie e i costumi, è tutto curatissimo. Petzold non scherza, sa il fatto suo e propone una storia alternativa sull'olocausto di altissima qualità, sia dal punto di vista estetico che da quello narrativo. Alcune riprese sono da ricordare e riguardare all'infinito.
Nina Hoss è (per me) una rivelazione, una grandissima attrice che regala una prova attoriale davvero immensa.
Penso che non vi sia sfuggito il fatto che per pur non essendo un mattone è comunque un film per riflettere.
Alla fine viene dimostrata l'indifferenza generale per ciò che ha dovuto passare Nelly (che ha visto in faccia e affrontato la brutalità della guerra) e sopratutto viene confermato ciò che lo spettatore ha sempre pensato del marito. In fondo già dalla trama che ho condiviso con voi si capisce che è un uomo da poco, avido ed interessato soltanto ai beni materiali.
La vera bomba del film nella sua interezza è il finale, davvero ben pensato e perfetto.
Sono davvero soddisfatta della visione e contenta di aver scoperto un nuovo regista da tenere d'occhio. Meno male che non ho letto la sinossi perché spesso tendo ad evitare film che narrano l'olocausto, invece questo credetemi è l'eccezione che conferma la regola.
Il film l'ho potuto guardare grazie al sodalizio tra Repubblica e My Movies in una comoda sala digitale (eccetto per la chat, in precedenza sul blog ho già proposto di eliminarla), Nuovo Cinema Repubblica è davvero un'ottima iniziativa e vi ricordo che potete partecipare anche voi, è gratis, legale e non smetterò mai di consigliarvi questo sito.
Conclusione: guardatelo senza remore.


LE SERIE DA NON FARSI SCAPPARE

Junjou Romantica 3Junjou Romantica (stagione 3)

Dopo anni e anni dalla fine della seconda stagione torna questo meraviglioso anime yaoi che colpisce dritto dritto nel mio fangirling più sfrenato. Se ricordate io lo vidi non molto tempo fa assieme allo spin-off Sekaiichi Htasukoi, ne parlai qui. Già il fatto che sappia scrivere i nomi delle serie senza consultare Wikipedia rivela molto delle mie ossessioni.
Comunque procediamo con ordine, Misaki e Usagi hanno ormai consolidato la loro relazione, ma visto che Misaki sta per finire l'università dovrà decidere se rivelare l'esistenza della relazione al fratello oppure se fare finta di niente e scappare con la coda tra le gambe come l'uke che è. Anche se considerando lo "stalkeraggio" di Usagi non andrebbe molto lontano.
Nella prima puntata però entrano in scena due possibili partiti che promettono di buttare zizzania nella coppia, da un lato abbiamo il cugino di Usagi che sembra conoscerlo molto bene e dall'altro un fan del manga che Misaki adora (vi dico solo che al loro primo incontro si vedono già dei petali di ciliegio, segno inequivocabile che potrebbe accadere qualcosa).
Quindi la serie non è cambiata di una virgola, tale e quale come la ricordavo, sempre molto divertente. Il fandom su Tumblr è praticamente scoppiato il giorno in cui è uscita la puntata, infatti per gli appassionati il ritorno di questo anime è una specie di evento, una bomba che scoppia a ciel sereno. E poi diciamolo mette anche tanta allegria Junjou. Difficile non volere bene a questo anime.

Mr. Robot

La sorpresa dell'estate: hacker e complotti. 
Elliot non è granché credibile come asociale visto che nella prima puntata scopa, ha un fisico da palestra ed è un drogato. Però ha delle occhiaie preoccupanti ed un'area malata che fanno bene al personaggio. 
Poi c'è Carly Chaikin che ho adorato da subito, solo dopo mi sono accorta che è uscita dalla serie Suburgatory.
La controparte "cattiva" e materialista della serie è una specie di uomo d'affari alla American Psycho, ben poco idealista. Non ammazza i barboni ma bensì li mena pagandoli prima del pestaggio. Il personaggio interessante non è tanto lui che si è ormai capito essere un debole isterico ma bensì la moglie, comunque non voglio anticiparvi nulla sul loro rapporto alla Macbeth, ops l'ho già fatto.
Del pilot ho adorato i monologhi ed il fatto che il protagonista parli direttamente allo spettatore, la fotografia mi ha catturata fin da subito. 
L'argomento mi interessa parecchio e anche se c'è stato qualche calo di attenzione in alcune puntate gliele perdono tutte se poi escono episodi come Demons.
Insomma ve la sto soltanto segnalando perché spero di farne un post a parte quando la serie sarà terminata. 

LE FISSE MUSICALI




LE FOTO



Lago di Garda.

Desenzano sul Garda.

9 commenti:

  1. Il segreto del suo volto è un gran film, oltre all'introspezione della protagonista c'è anche un netto sottotesto politico riguardante l'identità sociale tedesca postbellica, letto in questo senso il film acquista ancora più valore

    RispondiElimina
  2. E metto in lista Il segreto del suo volto, di cui mi aveva già parlato benissimo una lettrice del blog, e anche Mr. Robot, che dal pilot mi aveva un po' annoiato, sai?
    Io e 'ste robe di informatica non andiamo d'accordo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Robe d'informatica": hai un blog non inganni nessuno XD

      Mr. Robot è molto interessante, più che altro per il complottismo, ciò che somiglia anche vagamente a Utopia o Fight Club ha tutta la mia attenzione <3

      Ti consiglio di provare a continuare :)

      Elimina
  3. Christian Petzold è bravissimo, ne ha fatto altri, anche meglio, forse, spesso con Nina Hoss, sua musa, bella e bravissima.

    eccone qualcuno:
    http://www.imdb.com/title/tt2178941/?ref_=nm_flmg_act_5
    http://www.imdb.com/title/tt1224153/?ref_=nm_flmg_act_9
    http://www.imdb.com/title/tt0806686/?ref_=nm_flmg_act_12

    e buona visione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì avevo già visto su imdb gli altri film. Vedrò cosa trovo con i sottotitoli o in italiano, non sembrano film soft li guarderò con molta calma. Ciao Francesco :)

      Elimina
  4. Anche io sto seguendo Junjou! Ormai è un porto sicuro XD anche se gira e rigira è sempre la stessa solfa, mi fa ridere e mi mette di buon umore! Non riesco proprio a smettere di seguirlo!
    È impressione mia...o hanno cambiato un poco il character design? Soprattutto Shinobu mi sembra diverso o.O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No sinceramente non l'avevo notato. Sì è sempre la stessa storia in ogni episodio ma amo la serie lo stesso <3

      Elimina
  5. Ho letto il tuo post con la stessa musica che suggerisci come sottofondo, molto piacevole!
    Mi segno il film :) Grazie e buona domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è la musica che suggerisco come sottofondo ma bensì la playlist con tutte le canzoni che ho scoperto a luglio, infatti se lasci scorrere passano anche le altre canzoni, altrimenti apri la playlist su youtube. Il tuo commento mi ha fatto capire che dovrei scriverlo :)

      Buona domenica <3

      Elimina