domenica 5 ottobre 2014

Boxtrolls, Graham Annable e Anthony Stacchi


Perché mai andare a vedere questo film? Innanzitutto darete più soldi alla Laika che non ne ha poi tanti essendo uno studio di animazione nato di recente, pensate nel 2009 hanno tirato fuori dal cilindro un film che per me è un vero capolavoro; Coraline e la porta magica, dimostrando fin dal primo film di saperci fare (anche se bisogna riconoscere che è tratto da un racconto di Neil Gaiman ed è stato diretto da Henry Selick, regista di un'altro colosso dello stop-motion; Nightmare Before Christmas e anche James e la pesca gigante che è un cult della mia infanzia) poi è stata la volta di Paranorman ben più onirico e meno adatto ad un pubblico di bambini, ma qui c'è stata la rivelazione, finalmente in un film d'animazione per bambini (ok non tanto) troviamo il primo personaggio gay dichiarato, questa è una grande rivoluzione sappiatelo!
E poi uscì il trailer di Boxtrolls, ne esistono varie versioni (come per ogni film) però in una versione in particolare c'è un riferimento a vari tipi di nuclei familiari e indovinate un po'? Anche qui LGBT a manetta poiché appaiono proprio TUTTI i tipi di famiglie, potete immaginare la mia gioia e la mia ansia nell'andare a vedere questo film, comunque qui sotto vi lascio il trailer che come sospettavo non è stato trasmesso in tv.


Ho visto solo tre ragazze interessate al film (per il resto tanti bambini), innanzitutto mi è capitata la prima fila poiché i posti erano esauriti, e già questo era un buon segno.
Già sapevo che non era ai livelli di Coraline, e Paranorman non mi aveva realmente entusiasmata pur riconoscendo che è fatto benissimo e tocca temi molto interessanti. Questo Boxtrolls invece tratta il tema uomo/mostro; in parole povere questi poveri boxtrolls vengono presi di mira perché sospettati di aver rapito un bambino, e così il popolo è incavolato nero con questi tenerissimi esserini che parlano come i gremlins o come Stitch, in modalità coccolosa ovvio, non fanno manco male a nessuno. E qui appaiono i cattivi, tutti i personaggi sono decadenti e le donne sono truccate come delle porte, il paesino è molto caratteristico praticamente si basa sulla produzione del formaggio e il sindaco (?) ne è letteralmente ossessionato, non calcola manco la figlia per questo formaggio. Comunque le prime scene sono tenerissime con questo bambino che viene cresciuto dal boxtroll "pesce". Una scena che ho trovato particolarmente esilarante anche se in realtà non lo era, è stata quella in cui un tizio guarda malissimo il protagonista poiché aveva osato contestare il fatto che i boxtroll fossero cattivi. Il personaggio della bambina è molto sadico ed è sempre alla ricerca di una storia spaventosa da raccontare. Ora per quanto concerne qualche elemento LGBT sinceramente speravo che venisse ripreso ciò che era stato lasciato nel trailer, ed invece c'è ma è soltanto il cattivo di turno che si traveste da donna. io mi aspettavo qualcosina di più. Un'altra particolarità dei tirapiedi del cattivo che non si vede spesso nei film per bambini è quella di farsi delle domande, durante il film si chiedono (anche se in modo comico) se ciò che stanno facendo può essere definito bene o male, insomma hanno una loro testa, il che è meraviglioso.
Del doppiaggio originale se ne occupano: Elle Fanning (la sorella maggiore aveva doppiato Coraline), Simon Pegg e Nick Frost (i protagonisti della mitica trilogia del cornetto) e il regista Richard Ayoade (che ricordo per Submarine e The Double).
Boxtrolls è tratto dal romanzo illustrato Arrivano i mostri! di Alan Snow.
Della score se ne occupa Dario Marianelli, un compositore italiano che ho conosciuto con la colonna sonora di Jane Eyre di Cary Fukunaga, però si è occupato anche di Espiazione, Anna Karenina...
Nei titoli di coda invece c'è una canzone di Loch Lomond, ora però non sono riuscita ad inquadrare bene il titolo poiché potrebbe essere Whole World Little Boxes, veramente hipster per la cronaca, però in linea con l'atmosfera del film.

Nel complesso secondo me è un film che merita la visione e questa volta mi pare che anche i bambini possano andarlo a vedere tranquilli, ho qualche dubbio che capiranno proprio tutto quello che succede nel film ma in generale osservando le reazioni dei bambini li ho visti tutti abbastanza contenti (genitori compresi). Sopratutto l'inizio è davvero molto carino e tenero.
Andate a vederlo per le ragioni che ho elencato qui sopra e godetevi qualcosa di particolare, di qualità e nel frattempo anche di intrattenimento.

13 commenti:

  1. Ciao! Andando a vedere un film al cinema ricordo di aver notato questo trailer... ed in effetti sono rimasta (piacevolmente) spiazzata dal fatto che comparisse una coppia LGBT! Probabilmente non hanno potuto inserire questa tematica in modo più deciso per non essere rifiutati dalla maggior parte del pubblico. Il fatto che la Laika non sia uno studio d'animazione molto ricco, come hai scritto tu, non avrà facilitato le cose. Non sapevo comunque che in Paranorman comparisse un personaggio dichiaratamente gay... evidentemente anche il mondo dell'animazione per bambini (o ragazzi) sta cominciando a guardare a quest'argomento con occhi diversi. Non so se hai visto Dragon Trainer 2, ma anche lì uno dei personaggi principali lascia intendere di essere gay (seppur in modo non esplicito).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dragon trainer 2 l'ho visto non mi è piaciuto tanto sinceramente, però penso di aver notato quel particolare. Comunque la Laika è rivoluzione e merita i miei soldini xD

      Elimina
    2. Sinceramente non è piaciuto molto neppure a me... un film carino, niente da ridire, ma non è stato al livello del primo. E la mamma pseudo-vegana era da uccidere a vista.

      Elimina
  2. Spero di poterlo vedere il prima possibile, dato che avevo amato sia "Coraline" che "Paranorman".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggerò sicuramente la tua recensione allora :D

      Elimina
    2. Visto e... piaciuto! Meno di "ParaNorman", ma comunque bello e interessante, anche se in certi punti un po' troppo sbrigativo.

      Elimina
    3. Concordo sullo sbrigativo e a pensarci meglio è meglio Paranorman per molti versi. Ciò che rimane di fatto è che l'animazione è splendida e mi ero anche dimenticata che si trattava di stop-motion mentre lo guardavo. Mi sarebbe piaciuto vederlo in 3D per vedere l'effetto che fa xD

      Elimina
  3. E' tra la lista dei prossimi film da andare a vedere.
    "La scimmia" per andarlo a vedere sale sempre più!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora passerò anche da te per sapere cosa ne pensi ;)

      Elimina
  4. Avevo vista la pubblicità quando ero negli USA ma sono rimasta indecisa. A questo punto credo che lo infilerò subito in lista (ho adorato Coraline, Jack e la pesca gigante e, ovviamente, anche Nightmare before Christmas - Paranorman mi manca ma conto di recuperare a breve) :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Voglio proprio sapere cosa ne pensi (anche di Paranorman che ti consiglio di vedere nel periodo di Halloween, sono ossessionata da questa "festa") :D

      Elimina
  5. molto d'accordo :)

    http://markx7.blogspot.it/2014/10/boxtrolls-le-scatole-magiche-graham.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Letto, mi hai anche chiarito quel dubbio che avevo sulla canzone. È molto bella la scena dopo i titoli di coda :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...