sabato 30 agosto 2014

Fumetti: Compagni di classe (più seguiti) e Dolci tenebre



Titolo: Compagni di classe
Titolo originale: Doukyuusei
Mangaka: Asumiko Nakamura
Anno: 2006
Numero volumi: 1
Seguiti: Sotsugyousei (2 volumi), Occupation to beloved (2 volumi) e Sora to Hara (volume unico)

Trama: In una scuola superiore solo maschile viene deciso di fare un festival musicale in cui i ragazzi canteranno in un coro. Grazie a questo evento Rihito Sajou ha la possibilità di conoscere Beyan Kusanabe, non essendo capace di cantare chiederà a quest'ultimo, che suona in una band, di dargli lezioni. E così due ragazzi della stessa classe che non si erano mai parlati finiscono per conoscersi ma poco alla volta tra i due nasce qualcosa di più di una semplice amicizia.



Ho letto dapprima il volume unico per poi finire in bellezza in una mega maratona con i seguiti, che (me l'aspettavo) non sono usciti in Italia quindi mi sono dovuta arrangiare con le scans in inglese.
La trama sembrerà pure banale però viene sviluppata in modo diverso dai soliti yaoi, i personaggi non sono stereotipati e anche il terzo incomodo ha una storia da raccontare, che verrà approfondita in Sora to Hara. Oltretutto non ho mai sentito nominare in un yaoi di un protagonista che avesse attacchi di panico, tanto per farvi capire quanto sia tutto realistico ma allo stesso tempo molto poetico. I disegni sono molto allungati (come se volessero dare l'impressione di essere leggeri), mi piace molto lo stile che è stato usato e tutto nel complesso rende la storia tenera ma senza essere mielosa. Oltretutto anche nei seguiti i personaggi secondari vengono approfonditi e non lasciati al caso come se fossero semplici passanti. Anche se dei seguiti non ho apprezzato moltissimo la trama ad incastro, quindi il fatto che si parli (anche se in poche pagine) di altre coppie che entreranno in contatto con Sajou e Kusanabe. Mi è sembrata molto una cosa da Junjou Romantica e non da un manga di questo genere. Non ho capito neanche perché dividere tutta la storia quando invece poteva avere una continuità senza per forza cambiare i nomi ai volumi ogni due. Diciamola così: non è il solito yaoi (o meglio shounen-ai) ed è facile affezionarsi ai personaggi proprio perché sono umani e mostrano le loro debolezze. Ma sopratutto lo può leggere anche il lettore che schifa i yaoi come la fame. Ora però non voglio passare per quella che non li legge, perché ne leggo e tanti, dai più stupidi ai più inquietanti (anche se bisogna cercare proprio a fondo per trovare titoli più particolari) come Ibitsu na kakera (ve lo consiglio spassionatamente non è manco serializzato, è un doujinshi di 29 pagine).
Concludendo; Compagni di classe mi è piaciuto moltissimo e se siete curiosi di sapere come continuerà la storia vi consiglio anche di recuperarvi i seguiti, che probabilmente acquisterò semmai arriveranno in Italia.


Titolo: Dolci tenebre
Anno: 2014
Autori: Kerascoët e Vehlmann

Trama: Cupa e romantica allo stesso tempo, una favola nera dai toni grotteschi e surreali. Una strana comunità di bambini si ritrova per caso in un bosco popolato da improbabili creature all'interno del cadavere di una ragazzina. Per Aurore, la bambina che cerca di mettere ordine in questo microcosmo, il compito non è così facile. E sopravvivere ai giganti del bosco la costringerà a lottare e a diventare finalmente grande.

Questo è un altro titolo di cui ho sentito parlare solo bene, e attenzione sono stata così fortunata da vincerlo (ho vinto anche un altro volume) ma a quanto pare me ne sono accorta molto in ritardo (si vede che avevo poca fiducia in una possibile vincita). Comunque oltre al fatto della fortuna o meno ero molto incuriosita e mentre ero a San Salvo finalmente è arrivato, a fine lettura ho pensato soltanto questo; "grottesco". Il tutto inizia in un certo modo che volendo ci suggerisce parte della trama, però non è che arrivata a fine volume abbia capito tutto, anzi avevo ancora più domande. Ed è qui che sta la "genialata" nella storia; gli indizi ci sono, tocca a noi l'interpretazione. Ugualmente è un viaggio nel quale i personaggi (disegnati come in un fumetto per bambini, ma questo fumetto NON è per bambini) cercano così disperatamente di andare d'accordo che si comportano in modo stupido, senza risolvere problemi, senza litigare, semplicemente il più forte si impone (sei un mostro devi morire e quindi muori, e l'esserino non definito lo fa senza fiatare). Ma non è che potrebbe essere una parodia dei puffi? In fondo sono francesi. I puffi amavano la natura e la preservavano qui la distruggono, la uccidono. E la figura del principe? Beh si rivela essere quello che è veramente, anche se è una figura marginale mi ha colpita con il suo atteggiamento (con tanto di riferimenti sessuali, come a sottolineare che i bambini devono stare alla larga). Ma in primis è con quella bambina morta che iniziano le domande, perché "casualmente" ha lo stesso nome della protagonista, ed il volume è confezionato proprio come una favola; bellissimi i disegni (molto carucci che fanno un bel contrasto con l'atmosfera lugubre della storia) e la storia è complicata e fatta apposta per "intripparsi". Può essere preso come satira o se no come una rappresentazione estremizzata della società odierna, quindi a forza di voler convivere in pace finiamo per farci del male a vicenda e molte volte lo facciamo volontariamente. Se continuo a spiegare rischio di spoilerare tutto quindi nulla merita la lettura e la rilettura perché magari lo riaprirete per capire meglio certi passaggi o cogliere gli indizi nascosti.

7 commenti:

  1. Li ho presi entrambi; è il tempo di leggerli che mi manca.. ma essendo volumi unici spero di far presto.
    Ne parlano tutti bene! :p

    RispondiElimina
  2. Ho letto pochi yaoi (anche se il genere mi piace) e Compagni di classe è uno dei miei preferiti in assoluto! Sono molto affezionata a questo titolo e ai suoi personaggi ** ho letto anche io tutti i vari seguiti e il mio giudizio è uguale e molto positivo per tutti :) ti consiglio di recuperare anche il suo "anata no tame ni doko made mo" (spero di aver scritto bene xD). È molto divertente ^^

    Dolci tenebre lo conosco "via recensioni" e sembra proprio un bel titolo! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Me lo segno ho notato che fa molti seguiti eh eh, mi piace il suo stile stranissimo per uno yaoi xD

      Elimina
    2. Sì è vero :) sembra un mix tra gli stili più moderni e quelli anni '70 ^^

      Elimina
  3. Spero davvero che arriveranno i seguiti di "Compagni di classe" ^_^ Ok che si puo' leggere benissimo anche cosi', però come dici tu i personaggi sono davvero ben caratterizzati ed è un peccato "lasciarli" solo con quel volume.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti mi piacerebbe vederli nella mia biblioteca :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...