sabato 17 maggio 2014

Il richiamo del cuculo, Robert Galbraith (J. K. Rowling)

 https://31.media.tumblr.com/9865c27f1e16ed84a135625790d92fd1/tumblr_mze6tvDnZZ1t5leg9o1_500.jpg

Il protagonista è Cormoran Strike, un ex militare veterano dell'Afghanistan dove ha perso una parte della gamba, che diventa investigatore privato e si ritrova a indagare sulla misteriosa morte di una famosa modella precipitata dal balcone del suo attico a Mayfair, Londra.

 “Perché sei nato al cader della neve?
Dovevi arrivare al richiamo del cuculo,
o quando verdeggiando i grappoli d’uva
o quando sinuose le rondini si radunano
per volare lontano
dall’estate che muore.

Ed eccolo qui il romanzo di cui si parlava tanto, ebbene ricordo che fin dalla pubblicazione di Il seggio vacante cercavo di capire qual'era questo famoso romanzo che la Rowling aveva scritto sotto pseudonimo. Ovviamente se non avessi saputo che il romanzo era della Rowling è probabile che non mi sarei mai interessata a questo Robert Galbraith. Bisogna essere anche sinceri.

Qui la Rowling si butta su un genere diverso da quello che era Il seggio vacante qui si va sul giallo, e a me il giallo per esempio piace e questo omicidio intriga anche perché non sono mai stata brava nello scovare l'assassino sono negata per queste cose, però questo mio deficit è anche la cosa che mi tiene incollata ai gialli perché scoprirò l'identità dell'assassino soltanto nelle ultime pagine. Il discorso Harry Potter direi che si può anche saltare perché è ovvio che la Rowling voglia togliersi di dosso quel personaggio (che l'ha fatta diventare milionaria tra l'altro) per cominciare a scrivere anche qualcosa di diverso, se ve lo steste chiedendo sono una mega fan di Harry Potter, sia per quanto riguarda la saga letteraria che quella cinematografica. E il seggio vacante mi è piaciuto assai, certo che ora c'è da aspettare la serie della BBC.

Alla fine questo libro mi ha presa violentemente insomma volevo proprio sapere chi cavolo aveva ucciso Lula e questo dovrebbe essere lo scopo di ogni giallo che si rispetti. Ma devo anche ammettere che alcuni passaggi del libro mi hanno anche annoiata, tipo alcuni interrogatori. Poi c'è la caratterizzazione del personaggio di Strike che si ritrova in notevole difficoltà con la sua nuova (geniale) segretaria infatti io già tifavo per loro, ero già nel mio mood di shipping. Ma poco importa perché a giugno uscirà il seguito The Silkworm e visto che mi sono già appassionata a questi personaggi non escludo di leggermi anche questo, qui trovate più particolari.
Niente male il fatto di aprire ogni capitolo con una citazione di Virgilio.
Non è questo gran libro ma può stuzzicare gli amanti del genere, anche questa volta la Rowling dimostra di sapersela cavare benissimo anche fuori dal magico mondo di Hogwarts.

4 commenti:

  1. Grazie per questa recensione, da grande fan di Harry Potter sono curiosa di vedere come se la cava la Rowling in un contesto così diverso!
    Buon weekend :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh ma prego :)
      Buon weekend anche a te :D

      Elimina
  2. Devo leggerlo, purtroppo mi sono fatto sfuggire l'offerta speciale quando era disponibile per il kindle

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh aspetta quando lo metteranno in offerta e ti becchi il cartaceo XD

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...