venerdì 9 maggio 2014

Il passeggero

La navicella viaggiava ormai senza meta, ma poi ce l'aveva mai avuta una meta questa piccola navicella?
Gioiellino tecnologico elogiato da tutti, da un gruppo di scemi perché nel giro di due giorni dal lancio era già distrutta. Il passeggero a bordo non se ne curava molto non che sulla terra ci fosse nulla di meglio, era molto più conveniente vagare nello spazio scoprendo pezzi di universo inesplorati più che tornare lì, lì dove il passeggero non si sentiva amato ma anzi più solo di quanto non lo fosse già, completamente da solo sulla mini navicella senza preoccuparsi minimamente del suo destino. Il mondo era un posto inospitale, gli umani non comunicavano più tra di loro, le persone non sapevano più parlare e saziavano i loro bisogni in modo artificiale, il tutto fatto senza proferir parola e questo il passeggero lo sapeva perché una volta lo aveva fatto anche lui come tutti gli altri e se ne era vergognato, al solo pensarci gli veniva voglia di rimettere in quel piccolo spazio ma poi avrebbe dovuto sentire odore di vomito per il resto dei suoi giorni, morire con quell'odore doveva essere atroce.
Poi apparve una luce, no non era morto veniva da fuori, davanti a lui si manifestò uno spettacolo immenso; una distesa di girasoli aspettava di essere calpestata, attorno ad una tavola c'era una famiglia felice, quello che avrebbe sempre voluto. E poi la luce annullò questa visione e lasciò spazio al vuoto, eccola stava arrivando...
Si svegliò nel suo letto, non aveva nessuno e nessuno condivideva il letto con lui. Non avrebbe cercato un aiuto artificiale.
Infine ripensò al suo sogno e gli dispiaceva di non essere più un passeggero.

Ispirata da Calgary di Bon Iver.

2 commenti:

  1. Mi è piaciuto questo piccolo racconto. Mi ha ricordato che qualche anno fa avevo creato un blog, per postare con altri interessati alla scrittura dei racconti. Poi hanno chiuso la piattaforma dove avevo il suddetto blog e anche se ho salvato i contenuti quasi integralmente, su un altro sito, ci siamo persi di vista con gli alti autori ed il blog è stato abbandonato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille ne ho un altro in cantiere :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...